top of page

Pasqua e la storia delle Uova Fabergé

In occasione di Pasqua, volevamo raccontarvi la storia delle meravigliose uova Fabergé.

La prima realizzazione risale al 1885 ad opera di Peter Carl Fabergé e fu commissionata dallo Zar Alessandro III di Russia, come sorpresa di Pasqua per la moglia Marija Fëdorovna, la quale ne rimase talmente colpita che Fabergé fu nominato da Alessandro "gioielliere di corte".


Il primo uovo, di colore bianco con smalto opaco, aveva una struttura a matrioske russe: all'interno vi era un tuorlo d'oro, contenente a sua volta una gallinella colorata d'oro e di smalti con gli occhi di rubino. Quest'ultima racchiudeva una copia in miniatura della corona imperiale contenente un piccolo rubino a forma d'uovo.


A partire da quell’anno l’orafo fu incaricato di farne uno ogni anno in occasione di Pasqua, con la condizione che ogni uovo doveva essere unico e doveva contenere una sorpresa.

Una volta che un progetto veniva scelto, una squadra di artigiani lavorava per montare l'uovo e la realizzazione durava l’interno anno.

I temi e l'aspetto delle uova variavano sempre.


A partire dal 1895, anno in cui morì Alessandro III e salì al trono il figlio Nicola II vennero prodotte due uova ogni anno, uno per la nuova zarina Aleksandra Fëdorovna Romanova e uno per l'imperatrice madre.



Alcuni dei capolavori






ph: Pinterest

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page